Norvegia: il tunnel galleggiante sarà la nuova Torre Eiffel?

Promette di essere non solo molto utile ai trasporti, ma anche una vera e propria opera d’arte. Di cosa stiamo parlando? Del tunnel galleggiante più lungo, e pure più bello del mondo, che dovrebbe vedere la luce in Norvegia. O forse la luce non la vedrà mai, visto che dovrebbe essere almeno parzialmente subacqueo.

Il progetto

Al momento si tratta di un progetto, molto promettente, che prevede la realizzazione di numerosi ponti, oltre al tunnel subacqueo. Molto promettente, ma anche molto costoso, visto che la spesa prevista è di circa 40 miliardi di dollari, e che richiede pure parecchio tempo per la sua realizzazione. Stando alle stime della Norwegian Public Roads Administration (NPRA), potrebbe essere terminato soltanto nel 2050.

Il tubo subacqueo sarebbe estremamente utile, visto che collegherebbe l’estremità settentrionale e quella meridionale dei fiordi, evitando così ai norvegesi un viaggio di circa mille chilometri che, attualmente richiede la bellezza di 21 ore e di 7 traversate. Il tempo di percorrenza con il nuovo tunnel dovrebbe invece essere all’incirca dimezzato.

 

Utile e pure bello

Al momento, l’autostrada E39 utilizzata è considerata una delle strade più belle del mondo. Pare però che anche il nuovo tunnel sottomarino non sarà da meno. Chi si occupa del progetto ha infatti intenzione di renderlo il più piacevole alla vista possibile.

Kjersti Kvalheim Dunham, la project manager che supervisiona il piano, al proposito ha dichiarato: “La strada E39 è un percorso cruciale per la Norvegia. Migliorare i trasporti migliorerà il benessere della popolazione locale, permetterà maggiori esportazioni e aumenterà il turismo. I tunnel possono diventare delle attrazioni, come una nuova Torre Eiffel sopra e sotto l’acqua”.

 

Detto così suona davvero bene. A questo punto attendiamo con grande curiosità che il progetto venga effettivamente realizzato. Anche se ci sarà da attendere “appena” fino al 2050…

Scroll to top