La vita è troppo breve per rimuovere le chiavette USB in modo sicuro: ora è ufficiale

Lo sospettavamo da tempo, ma ora ne abbiamo la conferma ufficiale. La vita è troppo breve per perdere tempo con la rimozione sicura delle chiavette USB!

 

Da anni circolano leggende urbane riguardanti i possibili danni causati da una rimozione frettolosa e non sicura dell’hardware dal proprio computer. Niente di vero. O almeno, niente di vero riguardo ai PC che utilizzano come sistema operativo Windows 10.

Non lo diciamo (solo) noi. Adesso è arrivata anche la conferma definitiva da parte della Microsoft. Attraverso il suo sito per l’assistenza tecnica, l’azienda informatica creata da Bill Gates e Paul Allen ha dichiarato che non è più in alcun modo necessario eseguire la noiosa procedura per la “rimozione sicura dell’hardware”.

D’ora in avanti potremo quindi togliere le nostre chiavette USB in fretta e furia, senza poi venire assaliti dal tremendo dubbio di aver potuto provocare un guasto irreparabile, oppure una clamorosa perdita di dati. E avremo anche molto più tempo libero, o se non altro qualche secondo in più, da poter impiegare in maniera utile. Ad esempio guardando video di gattini su YouTube.

 

Meglio specificare, comunque, a scanso di equivoci: le chiavette non vanno in ogni caso estratte mentre si sta facendo un’operazione di copia dei dati, o nel momento in cui si legge o si salva un file. In quel caso i dati restano a rischio, quindi fate attenzione!

Ma l’incubo non è finito per tutti

La modifica è stata introdotta su Windows 10 già a partire dallo scorso ottobre, con la versione 1809, ma ora è arrivata la conferma ufficiale che stavano aspettando tutti, o quasi. Per gli utenti Mac invece la situazione non cambia. Apple continua a consigliare di utilizzare sempre la funzione “Espelli”, prima di rimuovere gli apparecchi USB dai propri dispositivi. Per loro l’incubo della rimozione sicura non è ancora finito.

Scroll to top