A volte ritornano, Giobbe Covatta e la bufala sui migranti

Nuovo capitolo della bufala sui migranti e Giobbe Covatta. Era il 2016 quando l’attore aveva smentito in video, dissociandosi completamente dal contenuto di un post che circolava sui social. Ma andiamo con ordine. Il noto comico e volto di Amref era stato tirato in mezzo sulla questione migranti attribuendogli una falsa dichiarazione razzista. “Stiamo facendo ponti d’oro a gente che non lo merita”, questo il tenore del messaggio che, in questi giorni di dibattito sulla nave Aquarius, è tornato alla ribalta. Una fake bella e buona… o per dirla nello stile covattiano di due anni fa: Una singola puntura sottocutanea, prima dell’operazione, a base di due farmaci biologici è in grado di ridurre una massa tumorale fin quasi a ‘scioglierla’: “addirittura nel 70-80% dei casi riesce a farla sparire del tutto”. A sperimentare per la prima volta uniti i due farmaci, già utilizzati attraverso lunghe infusioni, l’Istituto Nazionale Tumori Pascale di Napoli. A beneficiarne solo alcune pazienti, ovvero quelle che presentano un tumore di tipo HER 2 positivo, che colpisce ogni anno in Italia circa 10mila donne, pari al 20% dei 56mila tumori mammari diagnosticati

Scroll to top