Una finta terapia per insegnare a riconoscere le bufale [29/08]

FAKE: UNA FINTA TERAPIA PER INSEGNARE A RICONOSCERE LE BUFALE

Per far capire come si individua un video-bufala, non c’è niente di meglio che produrne uno. E poi, ovviamente, chiarire. È quanto hanno fatto i canadesi della McGill University, il cui filmato-bufala su una terapia che guarisce i tumori, ha ottenuto milioni di visualizzazioni. Nel video si parla di una specie di muffa, scoperta due secoli fa dallo scienziato Johan Tarjany, in grado di alterare selettivamente la doppia elica del Dna tumorale, che farebbe parte delle sostanze proibite dalla Food and Drug Administration statunitense. Ma dopo quaranta secondi, il video si rivela: “Non c’è nessun dottor Tarjany”, viene spiegato, mostrando anche che la doppia elica è stata scoperta solo nel Cinquantatré. E la conclusione andrebbe scolpita nella pietra: “Siate scettici, fate domande”.

GOOD: ERA UN PRIVÈ DEI CASAMONICA, È DI NUOVO CASA DI ERNESTO

Buttato fuori di casa dal potente clan romano dei Casamonica che si era preso con la violenza il suo appartamento e lo aveva trasformato in un privè per festini. Ma undici anni dopo, il settantaquattrenne Ernesto è riuscito a rientrare nell’abitazione, un alloggio di edilizia popolare della quale è legittimo assegnatario. I Casamonica vi entrarono nel Duemilasette, quando il figlio di Ernesto era scappato per un debito di droga con loro. Alcune settimane dopo, fu trovato morto in seguito ad un pestaggio i cui responsabili non sono mai stati individuati. Ernesto si ritrovò per strada, ma non esitò a denunciare il tutto alla Polizia. Nulla si è mosso fino allo scorso luglio quando, nell’ambito della maxi-operazione dei Carabinieri denominata “Gramigna”, si è giunti, finalmente, al sequestro della casa. E alla restituzione al legittimo inquilino.

Scroll to top