Spike News - Fake vs Good 01:30
episodio

Quanti falsi miti sulla fertilità maschile

Numero di eiaculazioni e cancro alla prostata; terapie ormonali a base di testosterone e infarti; andare in bicicletta e problemi di erezione: tutte associazioni da prendere con le molle perché, denuncia la Società italiana di andrologia, anche in materia di salute sessuale e fertilità maschile non mancano falsi miti e informazioni non confermate. A cominciare da quella secondo cui tanti rapporti sessuali aumentino il rischio cancro, mentre in realtà, probabilmente, è il contrario. Non è vero, poi, che le terapie ormonali a base di testosterone alzino i rischi di infarto; così come anche il ciclismo è assolto dall’accusa di provocare problemi d’erezione. Attenti, quindi, a integratori definiti miracolosi nella convinzione che vitamine e omega-tre favoriscano la fertilità. Il consiglio, allora? Rivolgersi agli andrologi.

Buona la quinta: dopo quattro tentativi, l’alpinista cinese Xia Boyu è riuscito a completare la scalata dell’Everest. Un’impresa speciale? Sì, perché Boyu ha sessantanove anni e due protesi al posto delle gambe. Il primo tentativo risale al Settantacinque: in quell’occasione, la spedizione fallì per una bufera tra le cui conseguenze per Boyu ci fu l’amputazione dei piedi. La successiva perdita delle gambe fino alle ginocchia risale invece al Novantasei, dovuta ad un tumore. Una valanga, il terremoto del Duemilaquindici e ancora il maltempo le cause degli altri fallimenti, ma Boyu non si è mai arreso e quest’anno, finalmente, la sua determinazione è stata premiata.

Scroll to top