Morire per un falso allarme su una chat [20/08]

FAKE: MORIRE PER UN FALSO ALLARME SU UNA CHAT

Omicidi, pestaggi e agguati, causati da bufale fatte girare in chat. Sembra la trama di un film, ma non lo è. Sta accadendo davvero nelle ultime settimane in India. La vicenda è diventata talmente seria che il ministero delle Tecnologia si è rivolto a Whatsapp affinché intervenga immediatamente. A giugno due uomini sono stati uccisi nella provincia di Assam perché in alcune chat si era diffusa la voce che erano ladri di bambini. Ma questo è solo uno dei tanti casi. Spesso non sono solo messaggi di testo quegli che girano su Whatsapp ma anche videoclip, fatti ad arte per convincere gli utenti – spesso gente di aree rurali con poca familiarità con la tecnologia – su presunti rapimenti a fine di traffico di organi. In tutti i casi, secondo le autorità, c’era di mezzo Whatsapp, che ha già annunciato che si adopererà per approfondire la diffusione della disinformazione sulla piattaforma.

GOOD: USA CONTRO GLI ATTACCHI INFORMATICI RUSSI

Proteggere gli Stati Uniti dagli attacchi informatici provenienti da Mosca. Con l’avvicinarsi delle elezioni di midterm, previste a novembre, l’intelligence americana sembra determinata a evitare che si ripetano gli errori delle presidenziali, segnate dagli hacker. E per questo ha creato una unità speciale, chiamata il Russia Small Group, specializzata in minacce informatiche.

Scroll to top