La BBC insegna ai ragazzi come stanare le bufale

La Bbc, l’autorevole tv pubblica del Regno Unito, corre ai ripari contro le notizie false, dopo che l’autorità britannica per le comunicazioni Ofcom ha lanciato l’allarme: il problema di riconoscimento delle fake news riguarda quasi uno studente su due nella fascia d’età tra i 12 e i 15 anni. E’ così che gli inglesi hanno messo a punto una serie di iniziative, in collaborazione con l’Università di Cambridge, per aiutare gli studenti a stanare le bufale e gli insegnanti ad avere strumenti adeguati da usare nelle scuole. L’obiettivo è “far crescere gli anticorpi mentali” in grado di fornire una sorta d’immunità contro la diffusione della disinformazione.

Una busta piena di spiccioli e sopra un messaggio “Caro Caldarella da Giovanni”, scritto con la grafia incerta di un bimbo che non ha ancora iniziato la scuola.
Giovanni, cinque anni, arrivato dalla Sardegna con il suo papà, ha fatto dono di tutti i suoi risparmi al dottor Pietro Caldarella, vicedirettore del dipartimento di senologia dell’Istituto europeo oncologico di Milano, per ringraziarlo di aver curato la sua mamma. “Il piccolo si è avvicinato timidamente – ha raccontato il medico – stringeva in mano una busta di carta che mi ha consegnato dicendomi sono per la ricerca. Mi veniva da piangere”, ha ammesso, pubblicando quanto gli era successo sul suo profilo Facebook.

Scroll to top