Il Campidoglio resuscita un maratoneta

In periodo di miracoli sportivi il sito del Campidoglio è riuscito persino a resuscitare il celebre atleta etiope, trionfatore scalzo delle olimpiadi romane, morto nel 1973, e ad annoverarlo tra gli ospiti d’eccezione all’Appia Run disputata domenica 15 aprile.
“Guest star il campione olimpionico della maratona del 1960, l’ottantaseienne Abebe Bikila che correrà insieme ai partecipanti”, era scritto sulla home page del Comune di Roma.
Una gaffe subito corretta ma che non è passata inosservata e immortalata sul web da numerosi screenshot. E così per una manciata di minuti Bikila è tornato in vita e addirittura era stato previsto tra i partecipanti della gara. Cancellato l’errore si è risaliti anche alla sua origine: l’estensore dell’articolo sul sito del comune aveva letto il comunicato della Appia Run che in un passo raccontava di “una gara da correre insieme al mito di Abebe Bikila che su questi sampietrini e sul basolato lavico dell’Appia Antica vinse la Maratona Olimpica del 1960”. Dal mito alla realtà il passo, e l’errore, è stato breve e Bikila è tornato in vita seppure per pochi minuti. D’altronde i miti …sono immortali.

Scroll to top