Gian Marco Saolini: finto nostromo Aquarius racconta una nave da crociera

Il suo viaggio verso Valencia ha tenuto molti col fiato sospeso ma per qualcuno la storia della Aquarius è stata ‘buona’ per costruire delle bufale. E’ il caso di un sedicente ex nostromo della nave, licenziato a suo dire perchè intendeva denunciare la verità. E cioè che sull’Aquarius non c’era alcun disagio ma che tra i migranti regnava la felicità: molti giocavano a videogames e slot machines, festeggiando al bar fino a notte fonda. E non è tutto. “Tutti a bordo ridevano come matti davanti alla televisione a vedere tutte le fake news che stanno girando sul web. Non abboccate, non credete alle fake news”. Ma anche la sua, era una fake news in piena regola, subito smascherata dai social. “Cominciare un po’ più tardi ha solo dimostrato che noi avevamo rispetto nei confronti di questo nostro compagno” (6 sec) Metti una sera a cena una classe di liceali che decidono di posticipare l’appuntamento dopo le 22 per consentire di partecipare anche a un loro compagno musulmano che osserva il Ramadan e che può rompere il digiuno solo dopo il tramonto.

Scroll to top