Spike News - Fake vs Good 01:30
episodio

Cara, che ne diresti di una cenetta cannibal? [09/08]

FAKE: CARA, CHE NE DIRESTI DI UNA CENETTA CANNIBAL?
Un ristorante che serve carne umana? Se esistesse, sarebbe illegale. Ma intanto, nel magnifico mondo di internet, da quasi dieci anni ci si può imbattere nel Cannibal Club di Los Angeles. Un locale esclusivo che un altro sito, YourNewsWire.com, qualche tempo fa ha recensito svelandone persino, qui era il vero scoop, una lista di vip presunti membri: dalla cantante Katy Perry, all’attrice Meryl Streep; dal giornalista Anderson Cooper, all’illustre figlia Chelsea Clinton. Nomi che sarebbero filtrati all’esterno in una sorta di WikiLeaks del gossip. E la credibilità aumenta. Come credibile è il sito del ristorante: ordinato e sobriamente elegante. Sì, non ci sono un contatto diretto, né una localizzazione geografica; ma, viene spiegato, è per proteggere la privacy dei clienti. Perciò, se volete farvi una cenetta cannibal, non dovete far altro che inviare una mail dall’apposita sezione: non avete già l’acquolina in bocca?

GOOD: UNA BELLEZZA DI COLORE FRA LE MISS. MA STAVOLTA VINCE
Non sarà più il tempo dei concorsi di bellezza ma, finché ci sono, è bello sapere che possano ancora infrangere tabù. Come in Gran Bretagna, dove per la prima volta la Rosa d’Inghilterra che rappresenterà il Paese al prossimo concorso di Miss Universo avrà la pelle scura. Si chiama Dee-Ann Kentish-Rogers, ha venticinque anni ed è originaria dell’isola caraibica di Anguilla. Aggiudicandosi il titolo di Miss Universo Gran Bretagna, si è detta convinta di non aver vinto solo come Dee-Ann, ma come prima donna nera. Ed è un gran successo, ben aldilà dei canoni di bellezza.

Scroll to top