Bari nega l’acqua a un canile, bufala scatena odio sul web [11/09]

FAKE -BARI NEGA L’ACQUA A UN CANILE, BUFALA SCATENA ODIO SUL WEB

I burloni non vanno in vacanza, anzi con il solleone rincarano la dose di falsità con conseguenze pesanti per le vittime. Nel mirino dei ‘bufalari da spiaggia’ è finita questa volta la città di Bari. Il comune è stato accusato di aver negato l’acqua a 150 cani ospiti in un canile. La notizia, ovviamente falsa, ha fatto il giro del web scatenando l’ira di alcuni utenti. La bacheca Facebook del sindaco Antonio Decaro è stata sommersa da insulti e minacce. Il primo cittadino ha risposto alle accuse sul suo profilo social, sostenendo di non aver mai firmato nessun documento che vietasse l’acqua ai cani. Inoltre, non ha escluso di adire per vie legali contro gli autori della bravata.

GOOD – MOZZICONI DI SIGARETTA PER STRADA? ECCO I CORVI SPAZZINI

Cicche e mozziconi gettate sulle strade, spiagge, parchi e marciapiedi dagli immancabili sozzoni, non sono un piacere per la vista e ancor meno per l’igiene pubblica. Che fare? Tra le varie soluzioni escogitate c’è quella di una start up olandese che ha pensato di utilizzare gli uccelli per la pulizia delle strade. Dopo aver analizzato varie specie di volatili, i progettisti hanno puntato sui corvi e inventato il sistema Crowbar. Si tratta di una macchina che educa, addestra e ricompensa i corvi che raccolgono i filtri di sigaretta in cambio di cibo. La città così viene mantenuta pulita utilizzando un ecosistema esistente.

Scroll to top