Lol

Pare che le patatine fritte del McDonald’s aiutino a combattere la calvizie: ecco perché

Secondo una ricerca della Yokohama National University in Giappone, una molecola presente nella patatine fritte del McDonald’s aiuterebbero a combattere la caduta dei capelli, nonché stimolarne la ricrescita. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Biomaterials.

 

Si tratta di un additivo che viene aggiunto al normale olio per friggere e che ha azione antischiumante (in pratica previene la formazione di bolle e schizzi di olio bollente). La molecola in questione è il dimetilpolisossano, un composto già noto per le sue proprietà, ma che non era stato preso in considerazione.

 

In pratica, gli scienziati hanno fatto crescere con successo dei follicoli piliferi, le strutture cellulari da cui si sviluppano peli e capelli, sul dorso di alcune cavie animali aggiungendo il dimetilpolisossano. Questo significa che non vi basterà abbuffarvi di patatine per ottenere una chioma fluente, ma dovrete aspettare che venga messa a punto una vera e propria terapia basata su questa nuova scoperta.

Scroll to top