Lunga vita e prosperità: l’origine del saluto vulcaniano di Star Trek

Live long and prosper

 

Spiker, ma anche aspiranti trekker, vi siete mai chiesti come è nato il saluto vulcaniano reso celebre dal signor Spock?

>>PIPPONE ALERT<<

 

A spiegarlo in un video è proprio il defunto attore Leonard Nimoy, noto per aver impersonato Spock sia nelle prime serie stagioni di Stark Trek (dal ’66 al ’69) che in alcuni film. Il famoso gesto accompagnato dall’augurio “lunga vita e prosperità” è ispirato alla tradizione ebraica e fu lo stesso Nimoy a suggerirlo al regista come saluto vulcaniano. L’origine, come è scritto anche su Wikipedia, deriva

dal gesto che compiono i cohanim – una tribù sacerdotale ebraica a cui appartiene anche Nimoy – durante la celebrazione della festività di Yamim Noraim, quando stendono in gesto benedicente le palme di entrambe le mani, con i pollici allungati in fuori e il medio e l’anulare separati in modo che ciascuna mano formi due lettere V con una sorta di tratto aggiuntivo rappresentato dal pollice stesso. Questo gesto simboleggia la lettera ebraica Šin, la prima lettera della parola Shaddai, “Signore” in ebraico.

Se volete saperne ancora di più su Star Trek non perdetevi l’appuntamento settimanale su Paramount Channel (canale 27 DTT). Ogni sabato sera in prima serata – per tutto il mese di novembre fino al 9 dicembre – ci sarà un doppio appuntamento con i lungometraggi della serie fantascientifica.

Il programma completo delle serate:

Sabato 11 novembre
Star Trek III – Alla ricerca di Spock (1984)
Star Trek IV – Rotta verso la Terra (1986)

Sabato 18 novembre
Star Trek V – L’ultima frontiera (1989)
Star Trek VI – Rotta verso l’ignoto (1991)

Sabato 25 novembre
Star Trek – Generazioni (1994)
Star Trek – Primo contatto (1996)

Sabato 2 dicembre
Star Trek – L’insurrezione (1998)
Star Trek – La nemesi (2002)

Sabato 9 dicembre
Star Trek – Il futuro ha inizio (2009)

Non dimenticatevi di commentare sui social a colpi di #StarTrekChiamaTerra

Scroll to top