Lol

Ha trentanni e non vuole andarsene da casa: i genitori lo citano in giudizio

Michael Rotondo è apparso in tribunale dopo che i suoi genitori, Christina e Mark Rotondo, hanno presentato una’istanza alla Corte Suprema dello Stato di New York affermando di averne abbastanza del loro figlio trentenne, che vive ancora sotto il loro tetto, e di volerlo cacciare.

Rotondo Jr. proprio non ne vuole sapere di abbandonare il nido materno, così i genitori, dopo averci provato con le buone – un bigliettino di sfratto che lo invitava a sloggiare entro 14 giorni e un assegno da 1100 dollari – sono passati per le vie legali.

In tribunale il giudice ha dato ragione ai parenti di Michael ordinando lo sfratto immediato, ma il ragazzo, che si è presentato in tribunale da solo e senza avvocato, la pensa in modo differente. E, secondo quanto letto dal giovane “in rete”, ha diritto a 6 mesi di tempo prima di abbandonare la casa dei suoi. Michael Rotondo si appresta quindi a presentare un ricorso.
Chissà come andrà a finire?

Scroll to top