Lol

American Horror Story: pagano 250 dollari per delle foto professionali e il risultato è un agghiacciante quadretto di famiglia

Succede negli Usa.

Quella che vogliamo raccontarvi oggi è l’assurda, quanto esilarante esperienza della famiglia americana ritratta nella foto qui sopra
No, gli Zaring non sono stati orribilmente sfigurati in seguito ad un macabro incidente, ma più da un pessimo uso di Photoshop (o forse è meglio dire Paint?).

Come raccontano i capofamiglia, Pam e Dave Zaring, qualche tempo fa si sono affidati ad una fotografa “professionista” per scattare alcune foto insieme ai due figlioletti, la nonna e ai due cani. Sapendo di spendere poco – parliamo di un cachet di 250 dollari –  non si aspettavano dei capolavori alla Steve Mccurry, ma neanche un risultato del genere.

 

Nelle foto consegnate dalla fotografa a lavoro ultimato, i loro volti appaiono irriconoscibili, appiatti e deturpati da uso improprio del fotoritocco. La donna si è giustificata affermando che, a causa della bella giornata di sole durante la quale è avvenuto lo shooting, le ombre sulle loro facce erano troppo marcate. Quindi, la brillante l’idea di ricorrere all’editing fotografico per correggere quelle imperfezioni, nonostante non avesse le competenze per farlo.

Il post su Facebook della coppia ha raggiunto un enorme viralità – al momento contiamo 380mila condivisioni e altri tanti like – , suscitando l’ironia degli utenti di tutto il mondo:

“Ok. Questo non è uno scherzo. Abbiamo pagato una fotografa, che vantava di essere una professionista, per realizzare degli scatti fotografici di famiglia. Per favore, guardate le foto che ci ha inviato REALMENTE…  ha affermato che durante quella bellissima, limpida giornata di sole, le ombre erano davvero brutte e che il suo professore non le aveva insegnato a ritoccare le foto. Sentitevi liberi di condividere. Letteralmente, sono anni che non ridevo così tanto. Non puoi presentare questa roba….ripeto: questo non è un scherzo, ma il prodotto finale”

 

Scroll to top