Michael Newman: da bagnino per davvero al set di Baywatch

È uno dei volti che sono apparsi maggiormente all’interno di Baywatch, ma di lui non si è mai parlato molto. All’ombra delle star David Hasselhoff e Pamela Anderson, c’è un attore che abbiamo sempre amato e ammirato in maniera particolare: Michael Newman.

 

Per riscattare questa figura silenziosa e poco glamour, ma cui siamo molto affezionati, abbiamo allora pensato di dedicare un pezzo interamente a lui. Per una volta tutti i riflettori sono puntati sull’attore che nelle serie interpretava… se stesso.

Ti ricordiamo inoltre di non perdere Baywatch, nella nuova versione Remastered in 16:9, tutti i pomeriggi dal lunedì al venerdì alle ore 15.10 su Spike TV (canale 49 del digitale terrestre e canale 26 di Tivusat). L’azione, il divertimento e i salvataggi dell’ultimo minuto sono garantiti.

Bagnino bambino

La professione di guardaspiaggia ce l’ha avuta nel sangue fin da giovane, giovanissimo. Michael Newman ha iniziato la sua carriera di bagnino all’età di appena 10 anni, quando si è unito ai Junior Lifeguards. Da subito ha mostrato una evidente propensione per il nuoto e per gli sport acquatici. Ha poi frequentato la Pacific Palisades High School e si è specializzato in Advertising all’Università della California di Santa Barbara. Oltre al guardaspiaggia ha fatto anche il vigile del fuoco, ma la sua passione numero 1 è rimasta sempre il mare.

L’attività di consulente

Michael Newman in Baywatch

A partire dalla prima stagione girata nel 1989, comincia la sua attività di consulente tecnico di Baywatch e colleziona anche numerose comparse come attore all’interno della serie. È così che ha inizio la collaborazione televisiva con il suo amico e collega Gregory J. Bonann, uno dei co-creatori dello show, ma c’è una promozione che lo attende…

La promozione

A partire dal 1996, Michael Newman entra a far parte del cast “regular” di Baywatch e vi rimarrà fino alla conclusione della serie. Nel corso degli anni ha collezionato 150 presenze nello show nei panni di se stesso, o se non altro di una sua versione fiction con il suo stesso nome Michael “Newmie” Newman. Una cifra che gli permette di occupare il terzo posto nella particolare classifica degli attori apparsi di più nella serie, dietro soltanto a David Hasselhoff (Mitch Buchannon) con 220 puntate e a Jeremy Jackson (Hobie Buchannon) con 159.

 

Il fan club

Michael Newman in Baywatch

Anno dopo anno, la sua presenza “silenziosa” all’interno di Baywatch conquista un numero sempre maggiore di spettatori. Al punto da far nascere all’apice della popolarità della serie anche un suo fan club ufficiale. Cosa non da tutti.

Italians do it better

Nel corso di un’intervista concessa al network statunitense CBS, Michael Newman ha confessato di nutrire un grande amore nei confronti dell’Italia. Soprattutto verso la nostra architettura e la nostra… cucina, naturalmente.

I film

All’infuori dell’universo di Baywatch, Newman ha collezionato appena un paio di parti da attore: nella commedia Welcome to Hollywood, proprio nel ruolo di bagnino di Baywatch, e nella pellicola d’azione Enemy Action.

La malattia

Nel novembre del 2011, Michael Newman ha rivelato che gli è stato diagnosticato il morbo di Parkinson, dopo aver fatto degli esami medici per un tremore alle mani. Attualmente vive a Los Angeles insieme alla moglie Sarah e ai figli Chris ed Emily e fa l’agente immobiliare.

Scroll to top